Loading posts...

Supercross, Musquin e Do sono i re di Ginevra

Allons enfants de la Patrie. La Francia domina anche il secondo giorno del Monster Energy Supercross con Marvin Musquin e Thomas Do che vengono incoronati re di Ginevra vincendo, rispettivamente, le categorie SX1 e SX2. Un successo agevolato dall’elevato numero di piloti transalpini in gara, alcuni dei quali di grande livello, al Palexepo. L’unico “straniero” che abbia provato a rovinare la festa francese è stato lo statunitense Jason Anderson, in SX2, che, però, si è dovuto accontentare del secondo posto.

La gara di Musquin è un copione già visto durante il venerdì sera: partenza nelle prime posizioni, battaglia con Anderson per alcuni giri e conseguente fuga dopo il sorpasso. Questa volta il francese è stato anche agevolato da un errore dello statunitense che, tallonato dall’avversario, è scivolato in curva rischiando anche di farsi travolgere. Il pilota della KTM è stato bravo a non cadere a propria volta, a ripartire velocemente e a scappare verso la vittoria. Con questo successo Musquin completa lo “Slam” autunnale dell’off-season di Supercross dopo aver conquistato, in precedenza, anche Las VegasRed Bull Straight Rhythm e Parigi.

Nella categoria SX1 Do si è preso una rivincita dopo il colpo di sfortuna che gli aveva negato il successo ella prima giornata. Dimenticato l’errore della sera precedente, il francese è scattato bene e si è trovato subito a battagliare per la testa della gara con Killian Auberson mentre Nicolas Dercourt, vincitore main event del venerdì, arrancava tra la quinta e la terza posizione. Dopo quattro minuti in pista Do è riuscito a sbarazzarsi dello svizzero, superato anche da Yannis Irsuti e Pierre Lozzi, mentre Dercourt ha commesso un grave errore finendo in fondo al gruppo e dicendo addio ai sogni di gloria. Gloria che è andata al suo connazionale bravo ad amministrare, nella seconda parte di gara, il vantaggio accumulato.

Nicola Petricca

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites