Loading posts...

La Luparense sfiora l’impresa contro gli alieni del Barcellona

PADOVA – A un passo dal capolavoro. La Luparense pareggia 3 a 3 contro il Barcellona di Andreu Plaza, nell’ultima partita del gruppo 4 di Uefa Futsal Cup, la Champions League del calcio a 5. Trascinati dalla grinta di Pablo Taborda e Ramon Bueno Ardite, salvati in più di un’occasione dalle straordinarie parate di Michele Miarelli, i ragazzi di David Marin sfiorano una vittoria contro gli spagnoli che manca da otto anni. “Lupi” bravi a contenere e resistere nella prima parte della gara per pungere gli avversari al momento giusto.

Grande partita, quasi quanto il rammarico di aver subito il gol del pareggio a meno di due minuti dalla fine, come spiegato da Miarelli dopo il fischio finale: “Ora sappiamo di poter competere con squadre di questo livello ma il dispiacere è inevitabile. Abbiamo raggiunto il primo obiettivo della stagione con il passaggio del turno, ora però dobbiamo migliorare ancora”.

Impossibile non rendere merito anche al Barcellona che, nonostante una serata difficile, è riuscito a chiudere al primo posto il girone confermando di essere una delle favorite per la vittoria finale. Le qualità di Leo SantanaEsquerdinhaDyego e Ferrao faranno la differenza nelle partite decisive.

La partita

Spalti pieni alla Kioene Arena di Padova con i tifosi della Luparense che sventolano bandiere e stendono gli striscioni. Il primo squillo è degli spagnoli con Aicardo che sfiora il gol ma viene murato da Miarelli. Al 6′ arriva il primo tiro della Luparense con la punizione di Ramon, respinta da Sedano. Un minuto dopo i blaugrana trovano il vantaggio con la voleè di Esqurdinha da calcio d’angolo. Appena il tempo di riprendere il gioco e il Barcellona sfiora il raddoppio. Gol sbagliato, gol subìto. Al 13′ Taborda pareggia i conti avventandosi su un pallone che galleggia sulla linea dell’area di rigore e quattro minuti più tardi tocca a Ramon segnare con un gran destro. Nei due minuti finali del primo tempo un gol per parte: prima il pareggio del Barça ancora con Esquerdinha, poi il 3 a 2 di Rafinha, bravo a liberarsi del marcatore e a mettere il pallone sotto la traversa.

Nel secondo tempo i grandi protagonisti sono i due portieri. Sia Miarelli che Sedano dimostrano di essere tra i migliori al mondo con un intervento più bello dell’altro. Miracoloso almeno in due occasioni l’italiano che permette ai compagni di mantenere il vantaggio. Al 16′ è il palo a salvare la pelliccia dei “Lupi” ma due minuti dopo Joselito trova il definitivo 3-3 mandando il pallone tra le gambe di Miarelli. Risultato alla fine giusto visti i 19 tiri in porta degli spagnoli ma l’amaro in bocca resta. Prossimo appuntamento con la UEFA Futsal Cup il sorteggio del 19 ottobre quando Luparense e Pescara scopriranno gli avversari della fase Elite.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites