Loading posts...

Italia da applausi. Battuta l’Olanda campione d’Europa

VERONA – Buona, anzi buonissima, la prima. Gli azzurri di Gilberto “Gibo” Gerali hanno sconfitto 3 a 2 l’Olanda campione d’Europa nella giornata dia pertura delle European Baseball Series, la competizione che mette di fronte le due migliori nazionali del continente. Se doveva essere la prima pietra su cui costruire il percorso verso le Olimpiadi di Tokyo 2020, il coach della Nazionale non può che essere soddisfatto. Senza dubbio l’Olanda di oggi non è paragonabile a quella che dovremo affrontare per strappare un pass ai Giochi, non tanto negli uomini quanto nella testa, ma la qualità dimostrata dai tanti giovani in campo, può solo farci sorridere. A partire da Nicola Garbella, classe ’96 tra i migliori nella gara di Verona, e  Ludovico Coveri, lanciatore di appena vent’anni, capace di rimanere freddo nel finale del nono inning, quando l’Olanda era a vicina al sorpasso.

Partita equilibrata, come spesso accaduto nella storia infinita di questa sfida. I primi quattro inning scorrono in modo speculare con quattro valide dell’Italia, tre per la squadra di Steve Janssen e un eccellente lavoro dal monte dei due partenti: Alessandro Maestri e Kevin Heijstek. Nel quinto la gara si sblocca ma rimane in parità con un fuoricampo per parte. Prima la battuta potente di Kalian Sams che finisce oltre la recinzione alla sinistra del campo, poi il colpo perfetto di Garbella con la palla altissima e inarrivabile per la difesa dei “Tulipani”.

La sesta ripresa è quella decisiva. Yomel Rivera, entrato al posto di Maestri, elimina velocemente i suoi avversari. Lo stesso non si può dire di Maikel Rietel, giovane promessa dei Hoofddorp Pioniers, che entra male in partita soffrendo molto l’attacco italiano. Il primo a portarsi in base è Garbella, seguito da Alex Sambucci che impatta bene una palla facilmente leggibile, mandando a casa base il compagno. Il 2 a 1 stordisce ancora di più il lanciatore olandese che regala un altro punto all’Italia grazie alla bella risposta di Mattia Reginato che fa chiudere il giro a Sambucci.

Negli ultimi tre innings, Rietel esce per Mike Bolsenbroek ma gli azzurri mantengono alta la concentrazione mettendo sulle spalle di Coveri gli ultimi sei out. Il giocatore di San Marino non si lascia spaventare dalla responsabilità e uno dopo l’altro elimina i battitori avversari. Unica incertezza nella parte finale del nono, quando la valida di Leonora permette ai ragazzi di Janssen di accorciare. Tutto inutile, alla fine trionfa l’Italia che può guardare con fiducia al futuro. Agli Europei del prossimo anno e soprattutto alle qualificazioni per le Olimpiadi giapponesi. La strada è quella giusta.

ITALIA-OLANDA 3-2 —
OLANDA: Van der Meer 6 (1/4), Sams 8 (2/4), Kemp 5-7 (0/4), Urbanus 4 (0/3), Leonora 3 (2/4), Croes bd (0/4), Fernandes 7 (0/2) (M. Drajer 5 0/1) , Daal 2 (0/3), R. Drajier 9 (0/3).
ITALIA: Poma 7 (1/3), Vaglio 4 (0/4), Garbella 9 (2/4), Garcia 5 (2/4), Sambucci 3 (1/4), Mineo 2 (2/3), Reginato bd (1/3), Ambrosino 8 (0/3), Mercuri 6 (0/2).
Punti: Olanda 000.100.001: 2 (5bv-1e); Italia 000.102.00x: 3 (9bv-0e)
Lanciatori: Maestri 5rl-6so-0bb-2bv, Rivera (v.) 2rl-0so-0bb-1bv, Coveri (s.) 2rl-2so-1bb-2bv; Heijstek 4rl-2so-1bb-4bv, Rietel (p.) 2rl-3so-0bb-4bv, Bolsenbroek 2rl-0so-0bb-1bv
Note: fuoricampo di Sams (1p. al 4°), Garbella (1p. al 4°); doppio Leonora, Van der Meer, Samy.

Adriano Di Blasi

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites