Loading posts...

Il Pisa annienta Canaliccho e vola in semifinale

Come un allenamento. Il Pisa beach soccer travolge 12 a 1 il Canalicchio Catania e si prende la semifinale dei playoff che assegnano lo scudetto. Gara senza storia con il siciliani in grado di reggere solo nel primo tempo. Con il calo delle energie è emersa la superiorità tecnica dei toscani che hanno controllato il match senza problemi. Canalicchio, capace di chiudere al secondo posto il girone centrosud, si è sciolta sotto il sole di San Benedetto del Tronto dimostrando di dover fare ancora molta strada per raggiungere le migliori del campionato.

Un risultato che lascia qualche dubbio sulla competitività del gruppo B dove, Domusbet Catania a parte, le altre sembrano un gradino indietro rispetto alle migliori del girone centronord. In semifinale il Pisa incontrerà proprio i siciliani, grandi favoriti per la vittoria dello scudetto.

La partita

Spalti quasi vuoti a San Benedetto del Tronto dove si superano i 40 gradi. Sulla sabbia bollente le squadre iniziano a ritmi bassi. Al 5′ primo lampo del Pisa con Bierman che colpisce la traversa dopo una bella discesa sulla sinistra. Un minuto più tardi è sempre il giocatore dei toscani a sfiorare il gol ma Duarte salva tutto sulla linea di porta. A 4′ dalla fine Michele Di Palma sblocca la partita con una punizione appena fuori dall’area: destro potente e rasoterra che batte Comello. Il Canalicchio attacca e trova il pareggio, sempre su punizione, con Condorelli. Preciso il tiro del numero dieci che sbatte sulla traversa ed entra. Giusto il tempo di esultare per il primo gol dei siciliani nei playoff che il Pisa torna avanti. Splendido pallonetto di Di Palma che supera Comello e colpisce la parte bassa della traversa, Vaglini è il primo ad arrivare sulla respinta e segna il più facile dei gol.

Nel secondo tempo i toscani spezzano l’equilibrio della gara con un parziale di 3 a 0 in pochi minuti. Protagonista ancora Di Palma che sceglie bene il tempo di inserimento e di testa anticipa la colpevole difesa di Canalicchio che lo aveva completamente perso. Poco più tardi è il turno di Ortolini. Il mago delle rovesciate trova un gol spettacolare da venti metri con una punizione che si infila sotto al set. Sul 4 a 1 il Pisa gestisce la gara e colpisce appena trova l’occasione.

Al 5′ è Bierman a segnare: tocco di punta, stile calcio a 5, e palla in rete. Il Canalicchio è confuso e stanco, attacca male e difende peggio. A 4′ dalla fine è sempre Di Palma a far esultare la sua panchina con un bel sinistro e solo un minuto dopo addirittura il portiere dei toscani, Caspieri, ha la gioia di segnare. Il suo rinvio rimbalza quattro volte sulla sabbia prima di entrare dopo un goffo intervento del portiere avversario. L’8 a 1 con cui si chiude il secondo tempo è la sintesi di una gara senza storia: Ortolini si libera di un difensore, smarca il portiere in uscita e segna a porta vuota.

Gli ultimi 12 minuti di gara sono di pura sofferenza per il Canalicchio che subisce altri quattro gol. Prima la tripletta di Schirinzi poi il definitivo 12 a 1 di Mirko Marrucci che ruba palla a un avversario e di punta batte il portiere.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites