Loading posts...

Trento batte la Liguria e si prepara al derby

Gli Allievi del Comitato autonomo provinciale di Trento battono 4-3 la Liguria nella seconda giornata del Torneo delle Regioni e sono a un passo dalla qualificazione alle fasi a eliminazione diretta. I liguri, dopo due sconfitte, sono a zero punti nel Girone A e sono vicinissimi all’eliminazione. Ai trentini basterà un pareggio nell’ultimo incontro, il derby con Bolzano, mentre la Liguria dovrà battere la Sardegna con uno scarto di goal molto ampio e sperare che Bolzano perda altrettanto nettamente. La partita è stata ricca di goal, ma anche di errori, soprattutto da parte delle due difese e, probabilmente, anche dell’arbitro che ha concesso un dubbio rigore ai padroni di casa e non ne ha assegnato uno che poteva essere fischiato ai loro avversari.

La partita

Parte subito forte la Liguria, a cui bastano sette minuti per segnare la prima rete con Simone Atzeni che viene servito in profondità dopo un bel taglio da sinistra, entra in area e calcia molto forte sul primo palo soprendendo il portiere Matteo Conci. La reazione di Trento è quella giusta: passata dal 4-3-1-2 a un più offensivo 4-2-3-1, la squadra di casa risponde bene schiacciando gli avversari nella loro metà campo e andando vicina al pareggio con Stefano Dallavalle. I liguri rispondono in contropiede, creando diverse occasioni, e chiudono ogni spazio in difesa fino al 19’, quando Trento raggiunge il pari con Simone Santoni che viene smarcato da una carambola nell’area avversaria e riesce ad anticipare l’uscita del portiere Gabriele Gianelli. Otto minuti dopo i padroni di casa trovano anche il vantaggio, stavolta con un’azione manovrata sulla sinistra: Matteo Trevisan, con un bel filtrante, trova in area Shaldon Qela che salta due difensori, costringe Gianelli all’uscita e, dalla linea di fondo, chiude il triangolo con Trevisan che colpisce a porta vuota. Quando il primo tempo sembra avviato a conclusione, un fallo sciocco di Trento, al limite della propria area, dà agli avversari l’occasione di tornare in parità. Francesco Bagnato non si fa pregare e di interno destro infila la palla all’incrocio dei pali: è 2-2.

L’inizio del secondo tempo è per Trento ancora più traumatico di quello del primo tempo, con la Liguria che impiega meno di un minuto a ribaltare il risultato. Matteo Conci e Giacomo Salvi combinano un disastro: su un tiro apparentemente innocuo di Atzei il portiere non trattiene e si scontra col difensore nel tentativo di agguantare la palla che, alla fine, rimane al limite dell’area piccola e viene calciata in rete da Simone Vulpes. Anche in questo caso, però, ai trentini basta pochissimo per reagire e, due minuti dopo, al difensore ligure Marco Lillaz viene fischiato un fallo in area per una trattenuta su Dellavalle: il rigore è dubbio, ma l’arbitro lo assegna e Trevisan lo trasforma. Con la partita di nuovo in parità la Liguria, sconfitta nella prima partita e bisognosa di una vittoria, passa dal 4-4-2 al 4-3-3, ma il cambio non dà i frutti sperati. Anzi, sono ancora i padroni di casa a colpire, al 65’, con il trequartista Qela che, lanciato in profondità, disorienta e salta Nicolò Setzu, calcia da fuori area e spiazza Gianelli grazie a una deviazione dello stesso difensore che aveva provato un disperato intervento in chiusura. Di fatto è questa l’ultima vera occasione, con la Liguria che si ritrova anche in superiorità numerica per l’espulsione del trentino Andrea Ermon (doppia ammonizione), ma non riesce più a organizzare i propri attacchi e, quindi, a creare palle goal.

Le classifiche delle categorie del torneo: juniores, allievi, giovanissimi e femminile.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites