Loading posts...

Guillaume si prende il Giro della Toscana

Le sorprese non finiscono. Dopo l’inaspettato successo di Steve Cummings (Dimension Data) nella prima giornata, Martin Guillaume (Wanty – Groupe Gobert) conquista la seconda tappa e vince il Giro della Toscana 2017 grazie al distacco accumulato negli ultimi chilometri di gara. Dietro di lui, sia nella frazione che in classifica generale: Giovanni Visconti (Bahrein Merida), capace di recuperare molto bene dopo un problema meccanico, e Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli Sidermec). È il primo successo importante in carriera per l’atleta classe ’93. Laurea in filosofia e passione viscerale per il ciclismo, Guillaume aveva vinto il Tour du Gevaudan appena tre giorni prima del Giro della Toscana.

Quarto, in classifica generale, Vincenzo Nibali (Bahrein Merida), al rientro dopo due settimane di stop per infortunio. Un’ottima prova per lo “Squalo dello Stretto” in vista dei prossimi appuntamenti: il Giro dell’Emilia (diretta su PMGSport sabato 30 settembre) e il Giro di Lombardia del 7 ottobre. Alle spalle del fuoriclasse siciliano, Egan Bernal (Androni Giocattoli Sidermec), talento colombiano classe ’97 che continua a regalare grandi prestazioni alla sua squadra. Nella classifica generale della Ciclismo Cup, l’Androni Giocattoli mantiene il primato con oltre cento punti sulla Wilier Triestina Selle.

La gara

Il primo strappo importante alla corsa lo danno Federico Zurlo (UAE Team Emirates), Alessandro Tonelli (Bardiani – CSF), Jacopo Mosca (Wilier – Selle Italia) e Fabricio Ferrari (Caja Rural – Seguros RGA). Una bella azione portata avanti fino a 3,4 chilometri dall’arrivo quando il gruppo degli inseguitori ricuce lo svantaggio. Davanti a tutti: Mattia Cattaneo, Giovanni Visconti e Martin Guillaume che manterranno le prime posizioni fino alla fine. A un chilometro e mezzo dall’arrivo, lo scatto del ciclista francese con Visconti e Cattaneo che non riescono a rispondere. L’atleta della Wanty si lancia in solitaria verso il traguardo che attraversa a braccia alzate mentre il numeroso pubblico di Volterra applaude. “È fantastico aver vinto davanti a Nibali e tanti altri grandi ciclisti” dirà Guillaume a fine corsa. Sul palco spazio a spumante e premi mentre in sottofondo le note della Marsigliese risuonano tra le mura antiche di Volterra.

Prossimo appuntamento con la Ciclismo Cup, giovedì 28 settembre per la Coppa Sabatini (differita dalle 17 su PMGSport), dodicesima prova dell’ex Coppa Italia che regala alla squadra vincitrice una partecipazione certa al Giro d’Italia 2018.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites