Loading posts...

Michael Albasini si prende la Coppa Agostoni

Il gregario che scatta da campione. Micheal Albasini della Nazionale svizzera vince, a 36 anni, la 71esima edizione della Coppa Agostoni con uno sprint degno dei migliori velocisti. Un mix di potenza e tattica che lascia a una bici di distanza Marco Canola (Nippo Vini Fantini), Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli Sidermec) e tutto il gruppone in lotta nella volata di Lissone. E pensare che lo stesso Albasini, una vita da gregario, prima della gara aveva detto di non conoscere il suo stato di forma. Impeccabile, verrebbe da dire. I muscoli pronti a ogni sollecitazione e la testa fredda nei momenti decisivi, specialmente nell’ultimo chilometro, quando lo svizzero si è accodato al gruppo dell’Androni Giocattoli per sfruttarne la scia e arrivare fresco, per modo di dire, agli ultimi 200 metri.

Un gran finale dopo una gara dominata da due talenti dal futuro assicurato: Egan Bernal classe ’97 dell’Androni Giocattoli Sidermec, dal prossimo anno alla SKY, e il 21enne Mark Padun della Bahrein Merida. Straordinaria la prova del ciclista ucraino, in testa per quasi 170 chilometri dei 190 totali. Altrettanto bravo lo scalatore colombiano, capace, a 60 dalla fine, di sfruttare alla perfezione il lavoro di squadra per lanciarsi all’inseguimento del leader, lasciandosi dietro Perichon e Madrazo, fino a quel momento compagni di fuga di Padun. A circa 20 chilometri dalla fine, il calo fisico dei due giovani e un percorso pianeggiante hanno facilitato il gruppone di inseguitori che si sono poi giocati la volata. Prima il tentativo a due di Perichon e Jacopo Mosca (Wilier Triestina Selle), poi lo sprint decisivo che ha premiato Albasini.

Nella classifica generale della Ciclismo Cup, competizione che regala alla squadra vincitrice una wild card per il Giro d’Italia 2018, l’Androni Giocattoli si conferma saldamente in prima posizione con 337 punti, seconda la Wilier Triestina-Selle Italia a 235. Giovedì 14 settembre, nona tappa dell’ex Coppa Italia con il trofeo Bernocchi, seconda prova del “Trittico Lombardo”.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites