Loading posts...

Serie A beach soccer, Ruggiero affossa il Napoli e rilancia il Catanzaro

L’Ecosistem Catanzaro fa due su due e vince anche nell’ultima giornata della tappa di Viareggio della Serie A battendo 9-3 il Napoli. Protagonista del successo calabrese è Ruggiero, autore di sei goal, alcuni dei quali sono delle autentiche perle di beach soccer. Con i sei punti conquistati su sei disponibili nell’appuntamento toscano l’Ecosistem si allontana dal fondo del girone B e può ricominciare a sperare nella qualificazione alle fasi finali. “Il Napoli era veramente forte e lo sapevamo. Abbiamo messo il cuore in questa tappa per raccogliere più punti possibile, ora faremo di tutto nell’appuntamento di casa per conquistare l’accesso alla Final eight” ha detto a fine gara Ruggiero. Il Napoli, incappato in una giornata negativa, fallisce l’occasione di agganciare il Catania a 15 punti ma rimane nelle posizioni di testa del girone.

Parte forte il Catanzaro che segna alla prima azione: Ruggiero, largo sulla destra, riceve palla da calcio di avvio e tira al volo, a incrociare, trovando il goal dopo appena quattro secondi. Nella prima frazione si assiste a una partita molto fisica ma anche molto bloccata, con le squadre che faticano a creare occasioni da goal. L’unica altra opportunità capita al Napoli, al 9′, quando Cassaro commette fallo su Kuman in area, ma il calciatore campano sbaglia il rigore calciando altissimo.

Anche nel secondo tempo l’Ecosistem riesce a segnare subito con Ruggiero che firma la doppietta grazie a una giocata d’alta classe: il calabrese, vicino alla bandierina del calcio d’angolo, si libera di due avversari con un “sombrero”, si gira e calcia in sforbiciata sul primo palo. Il Napoli si sveglia al 4′ quando Parrotta toglie il pallone dall’incrocio dei pali su conclusione da metà campo. I campani aumentano il ritmo e colpiscono anche una traversa con Moxedano, ma negli ultimi due minuti della frazione cedono improvvisamente. All’11 prima Ruggiero, che prende alle spalle Luongo su rimessa laterale segnando di testa, poi Perciamontani, lasciato libero di prendere la mira e colpire da una zona centralissima, portano il punteggio sul 4-0. A pochi secondi dalla fine segna ancora Perciamontani che parte in contropiede e realizza con un preciso rasoterra.

Con il Napoli sotto di cinque reti il terzo tempo si trasforma in una passerella per il Catanzaro. Ruggiero si scatena e va nuovamente in goal al 2′ segnando in rovesciata da metà campo. Al 3′ c’è gloria anche per il capitano Staffa che calcia da destra e infila la palla all’incrocio dei pali opposto. Un minuto dopo è ancora Ruggiero a colpire deviando in porta una conclusione dalla sinistra di Morabito. A questo punto, dopo tre minuti in cui non accade nulla, il Napoli decide di cominciare a giocare e segna tre goal in successione. Al 7′ sono Lucio e Moxedano, con due rovesciate, a cancellare l0 0 dalla casella del punteggio campano, al 10′ è ancora Moxedano a segnare sfruttando un contropiede. Ma la spinta del Napoli finisce qui e prima della fine dell’incontro c’è tempo per il sesto goal di Ruggiero che si accentra, conclude e supera Merola con l’aiuto di un rimbalzo.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites