Loading posts...

Serie A beach soccer, la Lazio scherza con la Vastese

La Lazio batte la Vastese 6-2 nell’ultima giornata della tappa di Viareggio e si riporta nel gruppo di testa del girone A del campionato. Poca cosa gli abruzzesi che hanno provato a credere nella rimonta solo tra la fine del secondo tempo e l’inizio del terzo, ma la Lazio è stata nettamente superiore. Per i biancocelesti ottime le prestazioni di Pampero, autore di una doppietta, e di Savarese mentre tra gli abruzzesi degna di nota la partita di Cianci, autore di numerose parate. Con questa vittoria la Lazio si porta a 9 punti, alla pari di Brescia e Pisa, mentre la Vastese rimane ultima a 0 e vede avvicinarsi la retrocessione.

Primo tempo totalmente appannaggio dei laziali che segnano due volte. Al 3′ è Pampero a realizzare il primo goal calciando all’incrocio dei pali dopo aver sfiorato il vantaggio colpendo un palo. L’altra marcatura biancoceleste arriva all’8′ su autogoal di Luongo che, pressato, prova un retropassaggio verso Cianci, ma sbaglia e lo spiazza. Per la Vastese da segnalare un’unica occasione, al 7′, con Di Foglio che si fa parare da Stefanini un tiro libero calciato dal limite dei 9 metri e causato dallo stesso portiere per un tocco con la mano fuori area.

All’inizio della seconda frazione la Vastese segna all’improvviso, su calcio di avvio, con Maccione che riceve palla sull’esterno e trafigge il neoentrato Ruspantini con l’aiuto di un rimbalzo beffardo della palla. Gli abruzzesi non fanno neanche in tempo a festeggiare che la Lazio si riporta avanti di due lunghezze con un bellissimo goal del giovane Alla che, su calcio d’angolo, taglia bene sul primo palo e anticipa la difesa colpendo in semirovesciata. Al 5′ la Vastese si complica ulteriormente la vita quando il secondo portiere Turdò para un tiro fuori area e si fa espellere. Cianci, tornato in campo, respinge il tiro libero ma non può nulla sulla rovesciata di Savarese, pochi secondi dopo, che porta la Lazio sul 4-1. Tornati in parità numerica gli abruzzesi hanno una reazione di orgoglio e creano tre occasioni importanti, due con Maccione e una con Marinelli, ma Ruspantini si fa trovare sempre pronto.

Nel terzo tempo Cianci si prende la rivincita su Savarese, al 4′, parandogli un rigore e, al 7′, la Vastese accorcia con Di Foglio che conquista palla, la protegge e calcia sotto la traversa. Nell’unico momento della partita in cui avrebbe potuto provare a rimontare, però, la squadra abruzzese si spegne di nuovo e lascia campo libero alla Lazio. All’8′ Alla e Pasquali imbastiscono una bella azione, la palla arriva sulla fascia destra a Pampero che se la aggiusta di petto e calcia a incrociare trovando l’angolo basso alla destra di Cianci. Al 10′ i biancocelesti chiudono l’incontro con Bernardo che parte palla al piede, salta un difensore, alza la palla e infila di potenza la porta abruzzese per l’ultima volta.

Segui la Serie A di beach soccer anche sulla nostra pagina Facebook.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites