Loading posts...

Il Viareggio cancella la Supercoppa e conquista la semifinale scudetto

Dopo la sconfitta in Supercoppa il Viareggio vive l’incubo della rimonta anche con il Terracina, ma i toscani si svegliano al momento giusto e conquistano la semifinale dei playoff scudetto. Nonostante le assenze pesantissime di Gori e Ramacciotti i campioni in carica superano 5-4 la formazione laziale, mai doma e sempre in partita, grazie agli splendidi goal nel terzo tempo di Torres e Valenti che, in un minuto, rompono l’equilibrio e chiudono la partita. “Contro la Sambenedettese abbiamo avuto la prova che non si può mai cantare vittoria e oggi abbiamo pensato per un secondo di vivere la stessa situazione – ha commentato Valenti a fine partita – però abbiamo corretto degli errori, abbiamo avuto una buona reazione ed è andata bene”. L’avversario dei toscani in semifinale sarà proprio l’Happy Car Samb padrone di casa.

L’inizio di partita è molto contratto e risente della fatica accumulata dal Viareggio in finale di Supercoppa. Il Terracina, come di consueto, fa possesso palla mentre i toscani puntano sul contropiede. Servono nove minuti per vedere il primo goal: Leo Martins riceve palla sulla fascia destra, se la porta avanti in palleggio e calcia a incrociare bucando il portiere laziale Elliott. Due minuti dopo è ancora Martins a rendersi pericoloso colpendo la traversa in rovesciata. La prima occasione per il Terracina la crea Elliott calciando da circa 20 metri e impegnando seriamente Carpita.

Il secondo tempo si apre così come si era chiuso il primo, cioè con Elliott che costringe nuovamente Carpita a un intervento non semplice. Poi arriva la raffica di goal. Al 2′ è Marinai a colpire da lontano grazie anche a un rimbalzo. Al 3′ è la volta del Terracina: Futos scappa sulla sinistra, Ozu resta a guardare e il laziale calcia a incrociare trovando l’angolino basso sul secondo palo. Quattro minuti più tardi ancora Ozu protagonista in negativo: il giapponese perde il tempo e si fa rubare il pallone davanti alla porta da Olleja che si allarga, salta il portiere e infila sul primo palo il 2-2. Al 10′ botta e risposta tra le due squadre: il Viareggio colpisce con Valenti, il Terracina risponde immediatamente con Futos. Prima della fine della frazione c’è anche tempo per un rigore sbagliato da Leo Martins che calcia altissimo.

Nel terzo tempo, al 1′, si rinnova il duello tra i portieri con Elliott che chiama Carpita alla parata per la terza volta nella partita. Poi il Viareggio si scrolla di dosso la paura e piazza l’allungo decisivo con due goal bellissimi. Al 3′ Futos stende Ozu e, aspettando il fischio dell’arbitro, si fermano tutti tranne Valenti che alza la palla e da metà campo calcia al volo sotto la traversa. Un minuto dopo Carpita lancia Torres che, dalla bandierina di sinistra, calcia al volo d’esterno incrociando alla perfezione e infilando la palla all’angolo opposto. La reazione del Terracina si fa aspettare solo pochi secondi con Dmais che conquista e realizza una punizione da una decina di metri, ma il lungo possesso palla finale non dà frutti e il Viareggio passa il turno.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook.

Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites